Gaslini per l’Ucraina

Il Gaslini con una sua equipe medico infermieristica è ora in Polonia, a circa 70 chilometri dal confine ucraino, per prendere in carico i bambini con tumori, con patologie gravi e i feriti di guerra che non possono essere curati in Ucraina. Per i casi più gravi, sarà organizzato un trasferimento al Gaslini, o in altri ospedali italiani, per garantire la migliore assistenza possibile.

Si tratta di un'emergenza drammatica ed è necessario intervenire con urgenza. Ogni donazione, anche piccola, può fare la differenza per aiutarci ad assistere e salvare i bambini che ne hanno bisogno e accogliere e mettere in sicurezza le loro famiglie.

gaslini per l'ucraina

Come sostenere il progetto:

  • Sulla nostra piattaforma crowdfunding tramite Paypal e carta di credito: clicca qui
  • Con un bonifico bancario:
    IBAN: IT48Q0617501583000000700080
    Intestato a: Gaslini Onlus
    Causale: progetto Gaslini per l'Ucraina

Martedì 16 marzo in serata sono arrivati al Gaslini i primi due bimbi ucraini affetti da neoplasie insieme alle loro famiglie, accolti dal direttore sanitario del Gaslini Raffaele Spiazzi, il direttore del Dipartimento di Onco Ematologia Carlo Dufour e il personale dell'ospedale.