NEWS!

Per I bimbi colpiti da ictus: il progetto Stroke

Lo sai che l’ictus non riguarda solo gli adulti? Può colpire anche il bambino, il neonato e addirittura il feto prima della nascita.  L’ictus è un danno cerebrale causato dall’interruzione del flusso di sangue al cervello dovuto principalmente all’ostruzione o alla rottura di un’arteria che, nel neonato o nel bambino, può causare disabilità a breve e lungo termine e anche mortalità nell’età evolutiva. Nonostante l’interesse della comunità scientifica internazionale stia aumentando, l’ictus cerebrale neonatale e pediatrico è ad oggi una realtà ancora poco conosciuta e sotto diagnosticata ed è per questo che gli ambiti di ricerca e studio sono ancora ampi. Al Gaslini, da oltre dieci anni, è attiva un’equipe interdipartimentale costituita da pediatri, neuropsichiatri infantili, fisiatri, neuroradiologi, psicologi, psicomotricisti, fisioterapisti, terapisti occupazionali, logopedisti, genetisti, neurochirurghi, anestesisti e rianimatori e da numerose altre figure professionali per seguire i bimbi colpiti da ictus e le loro famiglie con progetti di ricerca e percorsi di diagnostico-terapeutico-riabilitativi dedicati. Duecentosedici sono stati i bimbi con ictus presi in carico da gennaio 2019 a dicembre del 2020, bimbi provenienti da tutta Italia e anche dall’estero.

Da tre anni la nostra Associazione ha scelto di promuovere il “progetto Stroke – contro l’ictus pediatrico” proprio per supportare il lavoro di questo speciale team multidisciplinare. Ed è grazie alle donazioni di molte persone e aziende che è stato possibile raccogliere i fondi per questo progetto e sostenerlo in diversi ambiti: ricerca genetica, attività di assistenza e riabilitazione nonché di formazione e di sensibilizzazione.

Cosa abbiamo realizzato grazie alle vostre donazioni?

Grazie all’acquisto di reagenti, Gaslini Onlus ha contribuito – e continuerà nel corso del 2021- a supportare progetti di ricerca genetica. Attraverso l’utilizzo di nuove tecniche di Next Generation Sequencing infatti, sono in corso studi dedicati per comprendere i meccanismi responsabili dell’ictus pediatrico e svolgere così prevenzione, follow up mirati nonché consulenze genetiche al nucleo familiare.

Altri fondi sono stati invece destinati ad un programma di riabilitazione personalizzata per il recupero funzionale motorio e cognitive dei piccoli pazienti anche attraverso la robotica e alla tele-riabilitazione. Nell’ultimo anno, anche a causa dell’emergenza sanitaria, è stato avviato il programma di “Baby-CIMT” per fornire ai bambini con emiparesi da ictus un programma di riabilitazione domiciliare intensiva mirata al recupero funzionale dell’arto superiore. Ulteriori donazioni hanno consentito l’attività di sostegno emotivo e pratico alle famiglie dei pazienti e per la formazione del personale sanitario.

Il progetto Stroke – contro l’ictus pediatrico ha bisogno di costanti finanziamenti perché la ricerca non può fermarsi e l’assistenza per I bimbi colpiti da ictus dovrà essere sempre più personalizzata e all’avanguardia.
Sostieni anche tu questo progetto e fai una donazione, anche un piccolo gesto può fare la differenza.
Dona online: clicca qui per donare tramite carta di credito o Paypal 
oppure fai un bonifico:
Intestato a Gaslini Onlus
IBAN: IT05V0617501583000000611780
causale: progetto Stroke